Sul Maschile #6 Illusio Virile / 1

Capitolo 2: Illusio Virile / 1

Gli esseri umani hanno circa 50 mila geni, solo un migliaio dei quali è esclusivo appannaggio degli uomini. Dal pannello di comando sul cromosoma Y questi elementi dirigono l’embrione, in principio femminile, sulla strada tortuosa della virilità.
Steve Jones, Cromosoma Y

La ricerca filosofica di Elisabeth Bandither guiderà lo svolgersi di questo capitolo, alla scoperta di alcune figure del maschile, tracciando un percorso verso una possibile integrazione di tali figure e delle parti che vanno a costituire il cosiddetto “uomo riconciliato”.

Essere uomo. Come si fa ad essere uomini? Si è uomini o lo si diventa? Tante, troppe, volte ci siamo sentiti rivolgere tale imperativo: “Sii uomo!”. Ma uomini si nasce o la virilità è una via lunga e tortuosa che ben poco ha di naturale? È evidente che non basti possedere un cromosoma Y né specifici organi sessuali per poter definire la maschilità. Gli stessi uomini non sono sempre sicuri della propria virilità alla quale sono richieste costanti ed estenuanti prove: “Dimostra di essere uomo!”. Per la donna, il ciclo mestruale, arriva naturalmente, seppure con dolore, mentre l’adolescente maschio occidentale si trova in un totale stato di assenza di prove sicure e definitive rispetto alla conferma della propria identità sessuale.

Il maschio, inoltre, incontrerà spesso nella sua vita la seguente espressione: “vero uomo” e ciò lo farà riflettere sul fatto che esistano dei falsi uomini, individui con apparenti caratteristiche maschili ma mancanti della vera essenza della virilità. Ma soprattutto si insinuerà il dubbio perpetuo che si possa appartenere a tale categoria. Sopravvivere all’interno di un modello così elevato di maschilità implica uno sforzo immane e patetico e una enorme e costante sofferenza per non poter mai raggiungere tale modello.

Negli anni Settanta sono tanti gli uomini che cominciano ad interrogarsi sulla propria identità in maniera più profonda e organizzata. Prendendo esempio dalle donne che contestano i ruoli a loro assegnati tradizionalmente e seguendo i vari filoni femministi, alcuni uomini dicono di volersi liberare dalle costrizioni dell’illusio virile. Comincia un periodo di ricerca: vengono pubblicati i primi saggi scientifici sulla maschilità; i maschi si mettono in discussione con parole appassionate e di denuncia che mirano a minare quella che era la normatività con tutte le sue contraddizioni; contraddizioni che andavano a pesare direttamente, anche, sugli uomini.

Negli anni Ottanta, alla distruzione del modello maschilista, prendono spazio sentimenti di incertezza e di angoscia:

«L’uomo è più che mai un problema da risolvere e non un dato di fatto.» [10]

È l’uomo ad essere diventato il sesso misterioso. La sua essenza, la virilità, non è più quella roccia solida portatrice di un’identità univoca: questo modo di intendere la virilità è messo in discussione e nel mondo angloamericano si parla di mascolinità soltanto al plurale.

L’accusa al femminismo è quella di avere destabilizzato i riferimenti e confuso i ruoli. Avendo messo fine alla distinzione dei compiti, ed avendo reso possibile per le donne l’accesso a tutti quei campi – un tempo di esclusività maschile – i femminismi hanno reso possibile l’estinzione di quella che era considerata la caratteristica maschile universale: la superiorità dell’uomo sulla donna.

All’interno del sistema patriarcale, l’essere umano di sesso maschile è definito come individuo privilegiato, dotato di quel qualcosa in più che le donne non possiedono: egli è più forte, più intelligente, più coraggioso, più responsabile, più creativo, più razionale. Queste qualità intrinseche e innate giustificano il rapporto gerarchico con le donne e soprattutto con la propria moglie.

Note:
[10] Elisabeth Badinter E., XY. L’identità maschile, Longanesi, Milano, 1993, p. 13

Dr Stefano Decandia / Assistente Sociale / Consultorio Maschile @ CoMa onlus

Articolo successivo: Sul Maschile #7 Illusio Virile / 2
Articolo precedente: Sul Maschile #5 Identità maschili e crisi / 3
Tutti gli articoli Sul Maschile

Sul Maschile” è una raccolta di estratti dalla mia Tesi di Laurea Magistrale:

Sul Maschile

L’approccio socioculturale come metodo di prevenzione e trattamento dei comportamenti maschilisti

 

 

Consultorio Maschile @ CoMa onlus
Via Trento, 39 – Nuoro
370 110 3121 (anche WhatsApp)
consultoriomaschile@gmail.com
facebook @ comaonlus

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...